Questo sito contribuisce alla audience di

Nòte del guanciale

(Makura no sōshi), opera letteraria giapponese, scritta da Sei Shōnagon, durante il periodo in cui era dama di compagnia dell'imperatrice Sadako, dal 991 al 1000. È una specie di zibaldone nel quale l'autrice annota gli avvenimenti e i pettegolezzi della vita di corte, le cose allietanti o desolanti che colpiscono la sua vivace ma delicata sensibilità. Insieme al Genji Monogatari di Murasaki Shikibu, l'opera viene considerata uno dei massimi capolavori della prosa artistica del periodo Heian.

Media


Non sono presenti media correlati