Questo sito contribuisce alla audience di

Newcastle-upon-Tyne

Guarda l'indice

capoluogo della contea metropolitana di Tyne and Wear (regione: Inghilterra, Regno Unito), 81 m s.m., 259.573 (2001).

Generalità

Città sulla sinistra del fiume Tyne, 15 km a monte della sua foce nel Mare del Nord. La maggior parte del centro cittadino ha un piacevole aspetto neoclassico, che risale agli interventi di pianificazione urbanistica degli architetti Richard Grainger e Jonh Dobston nel 1830. Newcastle-upon-Tyne è anche un notevole centro culturale, sede di un'università (1852), un politecnico e numerosi istituti di ricerca, musei, biblioteche e teatri. Aeroporto a Woolsington.

Storia

La città, fondata con il nome di Pons Aelius, conserva ancora tracce del famoso muro difensivo denominato Vallo di Adriano. Dopo il declino della presenza romana, Newcastle-upon-Tyne divenne un importante centro del regno anglosassone di Northumbria e fu conosciuta come Monkchester, sulle cui rovine, nel 1080, venne infine edificato un castello in legno, denominato Novum Castellum, New Castle. Il suo maggiore sviluppo urbano coincise con l'avvio del commercio di carbone dalla regione circostante (fine del XVI sec.).

Arte

La città medievale sorse intorno al castello normanno, da cui prese il nome. A partire dal 1813 Newcastle-upon-Tyne venne quasi interamente ricostruita, cosicché poco rimane dell'antico centro: parte delle mura, la chiesa di St. Nicholas (sec. XIV, con torre gotica del sec. XV), il mastio del castello (sec. XII), gruppi di case (sec. XVII-XVIII) in Friars Street, Quayside, ecc. La Central Free Library conserva incisioni e disegni di T. Bewick.Il cosiddetto Byker Wall, un quartiere di residenze monofamiliari disegnato dall'architetto Ralph Erskine, è stato inserito dall'UNESCO nella lista dei più interessanti edifici disegnati nel corso del XX sec.

Economia

Principale centro della conurbazione del Tyneside e attivo nodo di comunicazioni stradali e ferroviarie, Newcastle-upon-Tyne sin dal sec. XVII, è stata un importante porto di esportazione del carbone estratto nella zona circostante e sede di grandi industrie cantieristiche e stabilimenti metalmeccanici. Dopo la crisi della produzione del carbone e il declino del settore industriale a essa legato, la sua economia si è riconvertita al comparto amministrativo e dei servizi. A Newcastle-upon-Tyne è inoltre sorto il principale centro per la biotecnologia del Regno Unito.

Curiosità

Sin dalla fine del sec. XIX, Newcastle-upon-Tyne ospita The Hoppings, una delle più importanti fiere d'Europa dedicate al divertimento, con luna park e avvenimenti collaterali che, nel mese di giugno, per una settimana, animano l'intera città.

Media

Newcastle-upon-Tyne.