Questo sito contribuisce alla audience di

Nikolaídis, Melís

scrittore e giornalista cipriota (Larnaka 1893-Atene 1979). Editore de L'eco di Cipro (1913-21), si trasferì nel 1924 ad Atene dove lavorò al periodico Pnevmatikí zoí (1936-41; 1952-54). Tra le sue opere, caratterizzate da un profondo senso morale e un grande amore per l'uomo, ricordiamo le raccolte di racconti Due bianche mani nude (1929), Cantico dei Cantici (1937), Mirra e lacrime (1945), In quel tempo (1962); i romanzi L'uomo che vendette sua moglie (1934) e Sinesio Cireneo (1967) e le impressioni di viaggio La nostra Cipro (1965).

Media


Non sono presenti media correlati