Questo sito contribuisce alla audience di

Nikolaídis, Níkos

narratore cipriota (Nicosia 1884-Il Cairo 1956). Dopo un lungo girovagare per Europa e Medio Oriente, si stabilì a Il Cairo dove visse fino alla morte. Esordì col dramma lirico Fiore azzurro (1919), seguito dai racconti di Vite di uomini e fiori (1920), dal romanzo autobiografico Il testadura (1922), dalle liriche de Il mito d'oro (1938). Ricordiamo inoltre Il libro del monaco (1951), al quale lavorò quasi tutta la vita, in cui Nikolaídis descrive con humour e realismo, deridendole, le sterili e vuote abitudini dei monaci.

Media


Non sono presenti media correlati