Questo sito contribuisce alla audience di

Nooteboom, Cees

scrittore olandese (L'Aia 1933). Ha debuttato come poeta con una raccolta piuttosto convenzionale, I morti cercano una casa (1956), tendendo poi verso una poesia più ermetica (La poesia nera, 1960). Passato alla narrativa con Filippo e gli altri (1955), ha preso poi le distanze dal romanticismo quasi sentimentale di questa opera per accettare il fallimento dell'immaginazione nei confronti della realtà, il che lo porta a privilegiare il genere del racconto di viaggio. È ritornato alla finzione vera e propria con Rituali (1980), romanzo incentrato sul problema del tempo e il fascino della morte, temi che tornano anche in La storia seguente (1993). Con entusiasmo sono stati accolti Verso Santiago. Itinerari spagnoli (1992), in cui ripercorre la via dei pellegrini che dalla Spagna settentrionale partono alla volta di Santiago di Compostela e il resoconto di viaggio In primavera il Tau. Viaggi in oriente (1995). Tra le altre pubblicazioni sono da ricordare anche Autoritratto di un altro (1996), Il cavaliere è morto (1996), Il giorno dei morti (1999), Hotel nomade (2003) e Perduto il paradiso (2007). Nel 2010 è uscita la raccolta di racconti Le volpi arrivano di notte.

Media


Non sono presenti media correlati