Questo sito contribuisce alla audience di

Obrecht, Jacob

compositore fiammingo (forse Bergen op Zoom, ca. 1450-Ferrara 1505). Attivo prevalentemente a Bergen op Zoom, Utrecht, Cambrai, Bruges e Anversa, compì viaggi in Italia: nel 1488 e nel 1504 fu a Ferrara, dove morì. La sua produzione, che costituisce uno degli aspetti più significativi della musica della fine del sec. XV, comprende 27 messe, ca. 30 mottetti e ca. 40 composizioni profane e si caratterizza per la complessità della polifonia, organizzata secondo una logica rigorosa, sostenuta da una concezione aliena da levigate eleganze, incline a uno stile vigoroso, libero e vario, dove esigenze di ordine intellettualistico e costruttivo predominano, mentre non è posto ancora il problema di uno specifico rapporto espressivo con il testo. In questo senso Obrecht resta legato a prospettive tipiche della musica del Quattrocento.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti