Questo sito contribuisce alla audience di

Oleša, Jurij Karlovič

narratore russo (Elizavetgrad, oggi Kirovograd, 1899-Mosca 1960). Il suo romanzo più noto è Invidia (1927), rivelatore del clima postrivoluzionario caratterizzato da vari conflitti tra gli intellettuali individualisti e il socialismo. Alla stessa problematica si rifanno anche le sue opere successive tra cui il libro per bambini I tre grassoni (1928), il racconto Il nocciolo di ciliegia (1929-30) e il dramma L'elenco delle benemerenze (1931), messo in scena da Mejerchold. Arrestato nel 1934, quando aveva già rinunciato a scrivere, e riabilitato nel 1956, dedicò i suoi ultimi anni all'attività giornalistica, incontrando un buon successo.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti