Questo sito contribuisce alla audience di

Oparin, Aleksandr Ivanovič

biologo russo (Uglič 1894-Mosca 1980). Fu docente di biochimica all'Università di Mosca e direttore dell'Istituto biochimico dell'Accademia Sovietica delle Scienze. Nel 1922 espose la sua teoria sull'origine della vita sulla Terra, a partire dal cosiddetto “brodo” primordiale, e sulla formazione degli organismi primitivi (coacervati). Le sue tesi hanno in seguito trovato conferma in molteplici esperimenti riproducenti le tappe fondamentali secondo cui si costituiscono le forme di organizzazione vitale postulate da Oparin.

Coacervati di Oparin

Nell'ambito della teoria sull'origine della vita formulata da Oparin, macromolecole capaci di isolarsi dall'ambiente circostante grazie a una membrana semipermeabile, di accrescersi, di riprodursi e di competere fra loro. Queste strutture pseudocellulari si sarebbero separate, tramite il processo di coacervazione, dal brodo prebiotico concentrato, cioè dalle acque superficiali del nostro pianeta nelle quali andavano accumulandosi quantità sempre più elevate di molecole organiche, formatesi dalla loro sintesi abiologica all'interno di un'atmosfera primordiale anossica ricca di metano, anidride carbonica, monossido di carbonio, vapore acqueo e idrogeno, grazie all'energia fornita dalle scariche elettriche dei fulmini, dalla luce solare ultravioletta e dalle onde d'urto degli impatti dei meteoriti.

Media


Non sono presenti media correlati