Questo sito contribuisce alla audience di

Ordin-Naščokin, Afanasij Lavrentevič

uomo politico russo (Pskov ca. 1605-monastero di Kripetskij, Pskov, 1680). Di piccola nobiltà provinciale, fu innalzato dallo zar Alessio alla dignità di boiaro e, dopo aver svolto varie ambasciate, fu creato ministro degli Esteri. Politico abilissimo, d'idee progressiste, svolse una fondamentale opera di modernizzazione dell'impero moscovita: basterà ricordare l'istituzione del servizio postale, la regolamentazione centralizzata del commercio, la disciplina delle dogane, l'avvio della prima flotta mercantile russa. Avversato dagli ambienti conservatori della corte, fu alfine allontanato dall'incarico (1671) e rinchiuso in un convento.

Media


Non sono presenti media correlati