Questo sito contribuisce alla audience di

Ottocaro II

Přemysl, re di Boemia (1230-1278). Nipote di Ottocaro I e figlio di Venceslao I e Cunegonda di Hohenstaufen, nel 1247 divenne margravio di Moravia alla morte del fratello Ladislao, nel 1251 duca d'Austria sposando Margherita, figlia dell'ultimo duca dei Babenberg, e nel 1253 re di Boemia. Dopo essersi assicurato l'Austria con la Pace di Buda (1254) stipulata con Béla IV d'Ungheria, a cui concesse la Stiriameridionale, occupò anche questa dopo la vittoria presso Kressembrunn (1260), sposò la nipote di Béla IV, Cunegonda, assoggettò la Carinzia e la Carniola (1269), parte della Slovacchia (1270) e impose il protettorato boemo sul patriarcato di Aquileia. In politica interna Ottocaro II favorì l'Ordine Teutonico, promosse un risveglio culturale e, appoggiando la borghesia, cui accordò privilegi per lo sfruttamento delle miniere, diede impulso a una rinascita economica. Candidato alla corona imperiale, gli fu preferito nella elezione Rodolfo d'Asburgo (1273), con cui entrò in guerra rifiutando di riconoscerlo e di restituirgli alcuni territori austriaci. Sconfitto una prima volta, dovette rinunciare all'Austria (Pace di Vienna, 1276); perse la vita in una battaglia presso Dürnkrut (Marchfeld).

Media


Non sono presenti media correlati