Questo sito contribuisce alla audience di

Overbury, sir Thomas

saggista e poeta inglese (Compton Scorpion, Warwickshire, 1581-Londra 1613). Fu vittima di un famoso e mai chiarito complotto di corte: oppostosi al matrimonio del suo protettore Robert Carr, conte di Somerset, con la contessa di Essex, anche con un poemetto, uscito postumo (A Wife, 1614, Una moglie), fu rinchiuso nella Torre di Londra e lì avvelenato. Con A Wife furono pubblicati Characters, ritratti satirici sul modello teofrasteo, che formano un quadro spiritoso e pittoresco della società del tempo.

Media


Non sono presenti media correlati