Questo sito contribuisce alla audience di

Oxenstierna, Johan Gabriel

poeta e scrittore svedese (Skenäs, Södermanland, 1750-Stoccolma 1818). Dopo studi giuridici a Uppsala e un lungo soggiorno a Vienna, fu consigliere del re Gustavo III e maresciallo del regno. Membro dell'Accademia svedese, Oxenstierna scrisse epigrammi faceti e pungenti (La notte, 1769; La mattina, 1772) e poemetti naturalistici che anticipano il gusto romantico: I raccolti (1796), Le ore del giorno (1805). Tradusse anche Il Paradiso perduto (1811) di Milton.

Media


Non sono presenti media correlati