Questo sito contribuisce alla audience di

Pègaso (mitologia)

Guarda l'indice

Mitologia

(greco Pḗgasos). Cavallo alato della mitologia greca; miti locali attribuivano la nascita di certe sorgenti a un colpo di zoccolo di Pegaso: per esempio la sorgente Aganippe sull'Elicona. Pegaso, collegato al mito di Perseo e a quello di Bellerofonte, nasce balzando fuori dal corpo della Gorgona uccisa da Perseo e diviene poi la cavalcatura di Bellerofonte, o perché viene dato a questi da un dio (Atena o Posidone), o perché viene catturato da lui. Pegaso, alla fine delle sue vicende, è trasformato nell'omonima costellazione.

Iconografia

Il cavallo alato, motivo iconografico di origine assira, compare in Grecia già in età subgeometrica per indicare sia Pegaso, sia in genere un cavallo divino; solo a partire dal pieno arcaismo si identifica esclusivamente con Pegaso, le cui avventure, con particolare riguardo alla saga di Bellerofonte, sono illustrate da rilievi (rilievi melici; rilievo del palazzo Spada a Roma; sarcofagi), da pitture (pinakes di Gortina; affresco perduto della Villa dei Nasoni), da mosaici (Villa del Nilo a Leptis) e soprattutto da vasi figurati (ceramica attica e italiota) e da monete di ambiente corinzio.