Questo sito contribuisce alla audience di

Pòggi, Giusèppe (architetto e urbanista)

architetto e urbanista italiano (Firenze 1811-1901). Formatosi nell'ambito del neoclassicismo toscano (fu allievo e genero di P. Poccianti), si accostò poi ai modi della tradizione fiorentina quattro-cinquecentesca, affermandosi con la realizzazione e il restauro di ville e palazzi fiorentini divenuti poi modelli molto imitati (villa e cappella Favard, cimitero degli Inglesi, restauro dei palazzi Gondi e Capponi, ecc.). Il Poggi tuttavia dette il suo maggior contributo nel campo urbanistico col piano regolatore di Firenze (1865) all'epoca del suo insediamento a capitale (1865-71). Oltre all'espansione della città, il piano si propose la creazione di un anello di viali intorno al centro storico che resero necessaria la demolizione delle mura della terza cerchia e la sistemazione di piazze davanti alle antiche porte (che furono conservate); la circonvallazione fu proseguita anche sulle colline a sud dell'Arno con la realizzazione del celebre viale dei Colli e del piazzale Michelangelo.