Questo sito contribuisce alla audience di

Poccianti, Pasquale

architetto italiano (Bibbiena 1774-Firenze 1858). Allievo del Paoletti, fu tra i maggiori rappresentanti dell'architettura neoclassica toscana, distinguendosi per un linguaggio particolarmente severo e contenuto. Attivo soprattutto a Firenze, oltre a diversi restauri (S. Lorenzo, Palazzo Vecchio), vi realizzò il portico, la cappella e il teatro della villa di Poggio Imperiale e, a Palazzo Pitti, l'ala della Meridiana e i due rondò, rifacendo inoltre il vestibolo e lo scalone (1852). Dal 1809 si dedicò anche in particolare al compimento degli acquedotti livornesi con la costruzione dei serbatoi d'acqua detti Cisternino e Cisternone, quest'ultimo caratterizzato da un portico colonnato di stile dorico, con grossa nicchia semisferica a lacunari.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti