Questo sito contribuisce alla audience di

Pòrro, Ignàzio

topografo e costruttore di strumenti di misura italiano (Pinerolo 1801-Milano 1875). Fu ufficiale del genio nell'esercito piemontese fino al 1842, anno in cui fondò a Torino la sua prima officina per la costruzione di strumenti ottici e meccanici. Nel 1847 fondò a Parigi l'Institut Tecnomatique. Nel 1863 si trasferì a Milano per insegnare celerimensura al Politecnico, dopo aver tenuto per due anni dei corsi anche a Firenze. A Milano fondò prima l'officina Tecnomasio Italiano e in seguito la Filotecnica (1865). A Porro vanno riconosciute alcune importanti invenzioni nel settore topografico, quali quella del cannocchiale anallattico (1850) per la misura indiretta delle distanze, quella del cannocchiale a prismi per il raddrizzamento delle immagini e l'ideazione di uno strumento per la misura delle basi oltre ai primi studi per l'utilizzazione della fotografia per il rilievo topografico ripresi e perfezionati da P. Paganini.

Media


Non sono presenti media correlati