Questo sito contribuisce alla audience di

Pónte, da-

(anche Pònzio). Famiglia di tipografi ed editori milanesi attivi forse dal 1498 alla metà del sec. XVII. Capostipite fu Gottardo (m. 1552/54), dapprima solo editore, poi, dal 1506, anche tipografo; particolarmente belle le sue edizioni dell'Albizzi (1510) e dell'Isolani (1518); gli succedette il nipote Pietro Paolo (m. 1554) e quindi i figli di questi, che divisero l'impresa continuando separatamente l'attività: Giò Battista (ca. 1532-1581) e il figlio Leonardo lavorarono per la Camera Ducale e furono stampatori arcivescovili (dal 1565); Paolo Gottardo ebbe produzione abbondantissima e svariatissima e dopo il 1581 fu stampatore camerale a titolo gratuito ma col privilegio dell'esclusività di vendita; Pacifico, attivo dal 1567, morto nel 1594, fu per quantità di edizioni (dalle opere religiose a quelle scolastiche) uno dei maggiori tipografi del suo tempo; i suoi eredi continuarono l'attività paterna in società con Giacomo Piccaglia.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti