Questo sito contribuisce alla audience di

Paṭṭadakal

località archeologica del Deccan che con Aihole e Bādāmī costituisce il nucleo più importante per l'evoluzione dell'architettura del tempio indiano. Divenuta capitale politica e religiosa dei Cālukya nel sec. VII, Paṭṭadakal sviluppò nei suoi monumenti lo stile affermatosi e definitosi nella precedente capitale Cālukya di Aihole. Tra i templi più antichi, caratterizzati dalla copertura curvilinea tipica dello stile dell'India settentrionale, sono il Pāpanātha e, di più complessa elaborazione ornamentale, il Kasíviśvanātha (sec. VII). Della metà del secolo successivo sono i templi di Virūpāksa e di Mallikārjuna, documenti importanti dell'architettura dravidica con sistema di copertura a forma piramidale (a tre piani) che distingue l'edificio del santuario. Immagini di divinità e altre figurazioni scolpite animano le superfici dei complessi architettonici.