Questo sito contribuisce alla audience di

Pacchiòtti, Giovanni

legatore di libri italiano (Sant'Antonino in Valle Susa 1856-Torino 1936). Rilevata la legatoria torinese Tarditi, in cui era entrato giovanissimo come doratore, fece della sua bottega uno dei pochi laboratori italiani di legatura d'arte di livello europeo. Particolarmente significative le legature liberty (molte su cartoni di G. Ceragioli). Nel 1911 curò la mostra retrospettiva della legatura nel borgo medievale di Torino, inserendovi la fedele ricostruzione di un antico laboratorio. Dopo il suo ritiro l'attività fu continuata dai nipoti Defilippi.

Collegamenti