Questo sito contribuisce alla audience di

Palèrmo, Francésco

bibliotecario ed erudito italiano (Napoli 1800-1876). Avvocato e bibliotecario al Ministero della Guerra in Napoli, esule a Firenze dopo la fallita insurrezione napoletana del 1848, gli fu affidata dal granduca Leopoldo II la direzione della biblioteca Palatina (1849) che arricchì con notevoli acquisizioni tra il 1851 e il 1859. Autore di numerosi studi eruditi, di lui si ricorda un catalogo di Manoscritti Palatini di Firenze (1856-66, 3 vol.).