Questo sito contribuisce alla audience di

Perk, Jacques Fabrice Herman

poeta olandese (Dordrecht 1859-Amsterdam 1881). Figlio di un pastore evangelico e pubblicista, si trasferì con la famiglia prima a Breda e poi nel 1872 a Amsterdam. Nucleo ispiratore della sua opera fu l'amore per una donna alla quale dedicò il ciclo di sonetti Mathilde (postumo, 1882). La gioia dell'amore, la disperazione del distacco si traducono in poetiche meditazioni sulla vita, la natura, la morte, il nulla, condotte con estrema raffinatezza formale. La sensibilità profonda e la sottile ricerca delle immagini, proprie della lirica di Perk, furono esaltate dagli scrittori cosiddetti “ottantisti”, raggruppati intorno alla rivista De Nieuwe Gids (La nuova guida), che riconobbero in lui un antesignano per il rinnovamento della poesia olandese.