Questo sito contribuisce alla audience di

Piane Crati

comune in provincia di Cosenza (12 km), 609 m s.m., 2,28 km², 1397 ab. (pianoti), patrono: santa Barbara (4 aprile).

Centro situato sul versante occidentale della Sila Grande, nell'alta valle del fiume Crati. Le sue origini risalgono al sec. IX, quando vi giunsero profughi cosentini in cerca di riparo dalle invasioni saracene; fu poi sottoposto a Figline. Distrutto dal terremoto del 1905, fu poi ricostruito. La chiesa di Santa Barbara conserva un tabernacolo del sec. XVIII. § Compongono il quadro economico l'agricoltura (olive, funghi), l'allevamento (suini) e qualche impresa attiva nei settori alimentare e informatico (software).