Questo sito contribuisce alla audience di

Pininfarina

società di progettazione e realizzazione di carrozzerie automobilistiche fondata da Battista Farina, detto “Pinin” (Torino 1893-Losanna 1966). Si afferma negli anni anteriori alla seconda guerra mondiale e nei primi anni Cinquanta come il più interessante caso di carrozzeria italiana che porti a perfezionamento la concezione plastica del volume continuo. Farina, dopo una prima esperienza nella carrozzeria del fratello Giovanni, nel 1930 fonda il proprio stabilimento a Torino, realizzando prestigiosi modelli: la Lancia Aprilia (1937), la berlinetta Cisitalia 202 (1947) esposta al Museum of Modern Art di New York dal 1951, la berlina 1100 ES (1950), la Lancia Aurelia B 20 (1950), la Florida (1954), la Ferrari 250 (1958), la Giulietta (1959). Già negli anni Cinquanta avvia collaborazioni con altre case automobilistiche (prima fra tutte la FIAT), sviluppando lussuosi coupé per il mercato americano (Dino e Daytona Ferrari, Camargue Rolls-Royce) e dedicandosi inoltre ad attività di ricerca per vetture destinate a un'utenza medio-alta. Alla morte di “Pinin” (1966) gli succedono come presidenti del gruppo il figlio Sergio (Torino 1926-2012), dal 2001 il nipote (Torino 1957-2008) e dal 2008 il fratello di quest'ultimo Paolo. Nel 2003 la società ha acquisito la Matra Automobile Engineering, che si occupa di ingegneria, sperimentazione e prototipi, mentre nel 2008 ha creato una joint venture con la società di servizi ingegneristici Recchi. Nel 2009 viene realizzata la carrozzeria per la Ferrari 458 Italia.

Media


Non sono presenti media correlati