Questo sito contribuisce alla audience di

Pinza, Èzio

basso italiano (Roma 1892-Stamford, Connecticut, 1957). È considerato il maggior basso italiano attivo fra le due guerre per le eccezionali qualità del timbro vocale e per la nobiltà e l'eleganza del fraseggio. Esordì nel 1914 cantando in Norma di Bellini; dal 1926 al 1948 cantò al Metropolitan, quindi si dedicò alla commedia musicale a Broadway. Affrontò un vasto repertorio imponendosi in opere di Bellini, Donizetti, Verdi, Gounoud, Musorgskij e colse affermazioni particolarmente significative nel Don Giovanni di Mozart e nel Mefistofele di Boito.