Questo sito contribuisce alla audience di

Piontek, Heinz

poeta tedesco (Kreuzburg, Slesia, 1925-Rotthalmünster 2003). Ammiratore di Lorca e della lirica cinese e secondo alcuni influenzato da Pavese, nella sua prima raccolta di rilievo, Die Rauchfahne (1953; Il pennacchio di fumo) si profila già la tematica della solitudine di un profugo abitata da cupi presentimenti ma anche dalle gioie improvvise della libertà. A Wassermarken (1957; Segni dell'acqua) segue Mit einer Kranichfeder (1962; Con una penna di airone), dove Piontek postula una scrittura poetica secca e scarnificata. La sua ricerca nell'espressione poetica è continuata con Tod or lebendig (1971; Morto o vivo), Vorkriegszeit (1980; Anteguerra) e Helldunkel (1987; Chiaroscuro). Nella sua vasta produzione si segnalano i romanzi Die mittleren Jahren (1967; Gli anni di mezzo), Juttas Neffe (1979; Il nipote di Jutta), il saggio Leben mit Wörtern (1975; Vivere coi vocaboli) e l'autobiografia Zeit meines Lebens (1984; Tempo della mia vita). Tra le altre opere si segnalano: Werkswahl in 2 Bänden (1990); Morgenwache (1991).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti