Questo sito contribuisce alla audience di

Pisani, Vettór

artista italiano (Bari 1938). Proveniente da esperienze di arte povera, si è poi dedicato quasi esclusivamente a operazioni nell'ambito del comportamentismo, affermandosi come uno degli esponenti più rappresentativi di questo filone artistico. Dedito in un primo tempo a forme di performance molto spettacolari, come in L'eroe da camera (1971) o Il coniglio non ama Joseph Beuys (1975, Roma, Galleria Sperone, e 1977, Bologna, Galleria d'Arte Moderna), Pisani, che ha come punto di riferimento essenziale della sua ricerca M. Duchamp, si è dedicato con altrettanta libertà espressiva alla realizzazione di tavole polimateriche con immagini di forte contenuto simbolico e concettuale (Fratelli erranti, 1990) e a quella di graffianti installazioni (La signorina frigidaire, 1991; Il teatrino della vergine, 1991, Roma, Galleria Pieroni). Nel 1997 ha dato vita al complesso progetto Virginia Art Theatrum, nelle cave dismesse delle Serre di Rapolano (Siena). Oltre che in numerose mostre personali, le sue opere sono state presentate alla Biennale di San Paolo (1971), a Documenta di Kassel (1972) e, dal 1987, a numerose edizioni della Biennale di Venezia.

Media


Non sono presenti media correlati