Questo sito contribuisce alla audience di

Plòzio Tucca

(latino Plotíus Tucca). Letterato latino (sec. I a. C.). Amico di Virgilio al quale lo legava anche la comune terra d'origine (la Gallia Cisalpina), fece parte del circolo di Mecenate. Nominato, insieme a Vario Rufo, esecutore testamentario da Virgilio stesso con l'ordine iniziale di bruciare l'Eneide, pubblicò invece il poema, per volontà di Augusto, apportandovi solo una lieve revisione.

Media


Non sono presenti media correlati