Questo sito contribuisce alla audience di

Pohl, Frederick

scrittore di fantascienza statunitense (New York 1919). È uno dei maestri della science-fiction “sociologica”, campo nel quale ha rappresentato per molti anni un punto di riferimento. Le degenerazioni della pubblicità hanno ispirato alcuni dei suoi migliori racconti, come The Tunnel under the World (1954), The Wizards of Pung's Corners (1960) e The Waging of the Peace (1960). Direttore di varie riviste di fantascienza (tra cui Galaxy Reader e If), è autore inoltre di Day Million (1970), Non Plus (1976), Gateway (1977), Jem, the Making of an Utopia (1979), Beyond the Blue Event Horizon (1980), The Merchant's War (1984), Land's End (1988, in collaborazione con Jack Williamson). Negli ultimi lavori Pohl si è avvicinato a uno dei grandi temi della fantascienza, quello dei viaggi spaziali, ponendo però al centro della sua opera non il sogno di una gloriosa colonizzazione, ma piuttosto la volontà di evadere dell'uomo e la sua alienazione.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti