Questo sito contribuisce alla audience di

Polesèlla

comune in provincia di Rovigo (13 km), a 6 m s.m., 16,55 km², 3957 ab. (polesellani), patrono: Madonna del Rosario (7 ottobre).

Centro situato nel Polesine, sulla riva sinistra del Po. Le prime notizie risalgono al 1286; possesso degli Estensi, nel 1509 fu teatro della battaglia tra gli eserciti della Lega di Cambrai guidati dal cardinale Ippolito d'Este e i veneziani, risoltasi con la vittoria dei primi. Seguì poi le vicende storiche di Ferrara fino al congresso di Vienna (1815). § Nell'abitato sorgono Ca' Morosini, edificata su disegno di V. Scamozzi nel sec. XVI, con aggiunte del XVIII, decorata da affreschi cinquecenteschi, palazzo Armellini (sec. XVI) e Ca' Rosetta (sec. XVII). La parrocchiale custodisce una tela di M. Bortoloni. § L'economia si basa sull'agricoltura (barbabietole da zucchero, cereali, ortaggi, frutta, foraggi), l'allevamento bovino e l'industria, attiva nei settori meccanico, alimentare, dell'abbigliamento, dell'arredamento (mobili), della lavorazione legno e dei metalli.