Questo sito contribuisce alla audience di

Poliéri, Jacques

regista, attore, scenografo, autore e teorico teatrale francese (Tolosa 1928). Rappresentante di un'avanguardia “totale”, ha basato i propri spettacoli, oltre che su copioni di autori a lui congeniali come J. Tardieu, su testi letterari come Mobile, romanzo-poema di M. Butor (1962). Altri spettacoli sono stati interamente suoi, come Système de notation tridimensionnelle (1964), con otto scene tridimensionali e un'altra costituita da un'enorme immagine elettronica. Particolare importanza hanno infatti le ricerche di Polieri nel senso di una nuova spazialità, nonché di una molteplicità di mezzi espressivi “astratti” (cinematografici, pittorici, musicali, ecc.).

Collegamenti