Questo sito contribuisce alla audience di

Pontelatóne

comune in provincia di Caserta (19 km), 120 m s.m., 30,45 km², 1881 ab. (pontelatonesi), patrono: Maria Santissima dell'Orazione (22-24 agosto).

Centro del Subappennino campano, posto su uno sperone roccioso tra due valloni. Sorto in epoca normanna come casale di Capua (sec. XI), nel sec. XIII fu fortificato dai Della Ratta. Nel 1462 respinse l'assedio di Ferdinando d'Aragona. Fu poi per tre secoli feudo dei Carafa. La frazione Treglia, di origine preistorica, fu importante centro sannitico e municipio romano (Trebula) nel sec. II a. C.; fu distrutta dai Saraceni nel sec. IX. L'abitato conserva un torre angioina (sec. XIV) e notevoli architetture nobiliari, con portali durazzeschi e bifore rinascimentale. § All'agricoltura (ortaggi, frutta e tabacco) si affianca il fiorente allevamento bovino e bufalino, con produzione di latte.§ Nel territorio si trovano mura megalitiche del sec. VI a. C., ben conservate, e ruderi dell'antica Trebula Baliniensis, di cui gli scavi hanno portato alla luce resti delle terme e del teatro.

Media


Non sono presenti media correlati