Questo sito contribuisce alla audience di

Pontinvrèa

comune in provincia di Savona (23 km), 425 m s.m., 24,87 km², 822 ab. (pontesini), patrono: san Lorenzo (10 agosto).

Centro posto nell'alta valle del torrente Erro, sul versante settentrionale dell'Appennino Ligure. È l'antico Ponte dei Prati, feudo dei Gonzaga fino al 1606, anno in cui passò agli Invrea di Genova. Fu degli Imperiali nel 1730 e nel 1846, su concessione di Carlo Alberto di Savoia , divenne comune autonomo.§ Il secentesco palazzo marchionale, adibito a Municipio, è un edificio porticato con interessanti sale affrescate. Dello stesso secolo sono la parrocchiale di San Lorenzo, con facciata barocca, e la chiesa della Madonna del Carmine, sulla strada per il colle del Giovo.Intenso è il turismo, soprattutto in località Giovo Ligure. § L'agricoltura produce frutta e ortaggi in pianura; nelle zone collinari si coltivano patate e si raccolgono castagne; attivo l'allevamento bovino e il commercio del bestiame.

Media


Non sono presenti media correlati