Questo sito contribuisce alla audience di

Pozzilli

comune in provincia di Isernia (24 km), 235 m s.m., 33,84 km², 2201 ab. (pozzillesi), patrono: sant’ Anna (26 luglio).

Centro situato tra folti oliveti, al margine nordoccidentale della piana di Venafro. Il paese attuale sorse nel Settecento, in seguito al trasferimento degli abitanti del vecchio nucleo di Trasarcio di Concasale.§ La parrocchiale ha una semplice facciata di gusto barocco pugliese. Nei dintorni, la frazione di Santa Maria Oliveto conserva tracce della cinta muraria (sec. XII) con resti di torri. A Camerelle sono venute alla luce una vasta necropoli osca (sec. VI a. C.) e altre tombe databili ai sec. III-II a. C.; il materiale recuperato è conservato nel Museo di Venafro. Nel territorio fu rinvenuta anche la Tavola acquaria (sec. I a. C.), che reca incise le norme di manutenzione degli acquedotti, uno dei quali attraversava allora il territorio.§ Pozzilli è il centro più industrializzato della provincia, con aziende alimentari, metalmeccaniche, chimiche, tessili, elettroniche, degli imballaggi, dei materiali da costruzione, della lavorazione del legno e delle materie plastiche. Tuttora importante è l'agricoltura (cereali, olive e foraggi per l'allevamento).

Media


Non sono presenti media correlati