Questo sito contribuisce alla audience di

Prìamo

(gr. Príamos, latino Priămus), mitico re di Troia, figlio di Laomedonte. Gli si attribuivano cinquanta figli avuti da Ecuba, la moglie sposata in seconde nozze, e da varie concubine (quest'ultime sono probabilmente menzionate da versioni razionalizzanti, sembrando incredibile che una sola donna potesse procreare tanti figli, mentre nel mito il numero cinquanta doveva avere una funzione simbolica). Dalla prima moglie, Arisbe, una figlia di Merope, aveva avuto Esaco. Poco si sa di Priamo, oltre a quanto è contenuto nell'Iliade, dove appare come un vecchio dignitoso e attento ai suoi doveri religiosi.

Media


Non sono presenti media correlati