Questo sito contribuisce alla audience di

Pròteo (religione)

(greco Prōtéus; latino Proteus), divinità marina dell'antica religione greca: lo si raffigurava come il pastore di un gregge di foche e di altri animali del mare. Aveva il dono della divinazione e della metamorfosi, come altri mitici esseri marini denotanti una realtà multiforme o informe o instabile, e perciò aperta a un futuro da indovinare: era la realtà instabile del mare contrapposta alla stabile realtà della terraferma. Proteo fu messo in varia relazione con l'Egitto: la sua sede veniva talvolta indicata con l'isola di Faro, alle foci del Nilo; in Erodoto compare come un leggendario faraone presso cui avrebbe soggiornato Elena. § Per antonomasia, il nome del dio è entrato nell'uso comune per indicare chi muta spesso parere per celare agli altri le sue opinioni.

Collegamenti