Questo sito contribuisce alla audience di

Priòcca

comune in provincia di Cuneo (72 km), 253 m s.m., 9,05 km², 1956 ab. (priocchesi), patrono: santo Stefano (26 dicembre).

Centro del Monferratooccidentale, situato sulle colline tra le valli del fiume Tanaro e del torrente Borbore. È l'antica Pedroca, possesso del vescovo di Asti (1041) e feudo dei Magliano, dei Govone, dei Solaro e dei Roero. Dal 1472 passò ai Damiano d'Asti.§ La parrocchiale di Santo Stefano, di forme neogotiche, è del sec. XX. Fuori dall'abitato si trova la chiesa romanica di San Vittore, con due absidi semicircolari, rilievi in pietra e affreschi dei sec. XIV e XVII.§ La risorsa principale è la viticoltura (vini del Roero DOC); l'agricoltura produce inoltre pesche, nocciole e ortaggi. Si pratica l'allevamento bovino. L'industria è presente nei settori enologico, molitorio, della lavorazione del legno e dei metalli.

Media


Non sono presenti media correlati