Questo sito contribuisce alla audience di

Rèzzo

comune in provincia di Imperia (37 km), 563 m s.m., 37,42 km², 393 ab. (rezzesi), patrono: san Martino (11 novembre).

Centro dell'alto bacino del torrente Arroscia, nella valle della Giara di Rezzo. Feudo dei marchesi di Clavesana (1142), poi dei Pallavicini, passò a Genova nel 1343 costituendo il baluardo della lotta contro i Savoia, che tentavano di impadronirsi dello sbocco al mare. Nel 1735 fu incluso nei feudi sabaudi.§ Dominano il paese due torri e tratti di mura del castello dei marchesi di Clavesana (sec. XII), distrutto dai piemontesi nel 1672. Su un poggio dominante la vallata sorge il santuario di Nostra Signora del Sepolcro, dalla tipica struttura tardoquattrocentesca (esterno con portico sorretto da colonne in pietra e campanile cuspidato a monofore).§ L'allevamento è favorito dalla grande estensione di prati e di pascoli; un consistente contributo all'economia locale proviene anche dallo sfruttamento del bosco (segherie). L'agricoltura produce cereali, uva da vino, patate e foraggi. È centro di villeggiatura estiva.

Media


Non sono presenti media correlati