Questo sito contribuisce alla audience di

Ròcca Cigliè

comune in provincia di Cuneo (50 km), 604 m s.m., 7,33 km², 157 ab. (roccacigliesi), patrono: Maria Santissima Assunta (15 agosto).

Centro delle Langhesudoccidentali, posto sui rilievi collinari alla destra del fiume Tanaro. Compreso nel comitato di Bredulo, fu possesso dei marchesi di Ceva e, per dote, degli Orléans. Nel 1631 fu annesso ai domini sabaudi.§ Al Medioevo risalgono il castello, a pianta rettangolare, e un'alta torre quadrata con merlatura e archetti pensili. Su una preesistente chiesa, di cui restano affreschi del sec. XVI, è stata costruita la parrocchiale di Santa Brigida, con facciata del sec. XVIII.§ L'agricoltura produce cereali, nocciole, uva (con produzione di vini piemontesi e dolcetto di Dogliani DOC) e foraggi per l'allevamento bovino e ovino; rilevanza ha il turismo.

Media


Non sono presenti media correlati