Questo sito contribuisce alla audience di

Radice, Ràul

critico teatrale italiano (Milano 1902-Roma 1988). Dal Giornale d'Italia (1954) passò (1963) al Corriere della Sera, con recensioni che rispecchiavano un profondo interesse soprattutto per il repertorio moderno. Direttore dell'Accademia d'Arte Drammatica, fu traduttore di testi teatrali e autore di saggi sul teatro e di opere narrative (L'educazione sentimentale, 1932; Vita comica di Corinna, 1934; Tre sorelle, 1941; Un matrimonio mancato, 1948).

Media


Non sono presenti media correlati