Questo sito contribuisce alla audience di

Recoaro Tèrme

comune in provincia di Vicenza (40 km), 450 m s.m., 60,06 km², 7266 ab. (recoaresi), patrono: sant’ Antonio Abate (17 gennaio).

Centro dell'alta valle del fiume Agno. Ricordato nel 1327, appartenne sempre a Vicenza e ne seguì le vicende. Nel 1689 vi fu scoperta una fonte d'acqua ferruginosa che cominciò allora a essere sfruttata. Si chiamò Recoaro fino al 1934.§ L'economia si basa sul terziario: la città è prestigiosa e conosciuta località di villeggiatura estiva e di soggiorno termale (vi si effettuano cure idropiniche, balneoterapiche e fangoterapiche) ed è sviluppato il turismo naturalistico ed escursionistico sui monti Lessini. L'industria è attiva nei settori meccanico, dell'abbigliamento, della lavorazione dei metalli, del legno, dei materiali lapidei, delle materie plastiche.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti