Questo sito contribuisce alla audience di

Richelieu, Louis-Armand-François de Vignerot du Plessis, duca di Fronsac poi di-

maresciallo di Francia (Parigi 1696-1788). Nipote del cardinale, si sposò quindicenne, ma la sua condotta libertina lo portò più volte in carcere. Nel 1719 finì alla Bastiglia per aver cospirato con Cellamare contro il reggente. Tornò in auge con Luigi XV: fu ambasciatore a Vienna (1725-28) e si distinse nelle guerre di successione polacca e austriaca. Ebbe una parte di rilievo nelle battaglie di Dettingen (1743) e di Fontenoy (1745). Difese Genova assediata dagli Austriaci (1747) e fu nominato maresciallo (1748). Malvisto dalla Pompadour, nel 1757 dovette ritirarsi a vita privata. Intelligente e mordace, benché incolto, fu intimo amico di Voltaire.

Media


Non sono presenti media correlati