Questo sito contribuisce alla audience di

Riel, Jørn

scrittore danese (Odense 1931). Esploratore fin dai primi anni Cinquanta, partecipò alla spedizione di L. Koch in Groenlandia, luogo in cui rimase fino al 1964. Dalla metà degli anni Sessanta è stato impegnato in missioni per conto delle Nazioni Unite in Giordania, Siria, Pakistan, Israele e in alcune zone dell'Africa. Ma è l'esperienza vissuta in Groenlandia ad aver influenzato maggiormente la sua produzione narrativa, caratterizzata da skrøner, storie nordiche tramandate da tradizioni orali, che contengono invenzioni fantastiche spesso però in sorprendente armonia con la realtà. La vita dei cacciatori della Groenlandia è descritta nella sua solitudine spaventosa e nella stretta dipendenza da una natura divinizzata. Tra le opere più note di Riel si menzionano La casa dei miei padri (1970), La ragazza che cercò la madre del mare (1972), La vergine fredda (1974), Prima del domani (1975), Tu vivi nel mio nome (1976), Il canto per la vita (1989), Il lungo negro, l’uomo nero (1990), Il naufragio (1996) e Il buon tessitore (1997).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti