Questo sito contribuisce alla audience di

Ripari, Piètro

medico e patriota (Solarolo Rainerio, Cremona, 1802-Roma 1885). Capitano volontario nella colonna Tibaldi (1848) e chirurgo nella legione garibaldina, prese parte alla difesa di Roma finché, caduta la città e rifugiatosi a Bologna, fu arrestato e condannato a venti anni di prigione. Liberato nel 1856 per intercessione di Napoleone III, dopo essere stato qualche tempo esule a Londra, nel 1859 si unì ai cacciatori delle Alpi e seguì poi Garibaldi come medico chirurgo nella spedizione dei Mille (1860), in Aspromonte (1862) e nel Trentino (1866). Fu deputato di Pescarolo nella decima legislatura (1867-70) e sedette all'estrema sinistra.

Media


Non sono presenti media correlati