Questo sito contribuisce alla audience di

Rocchétta e Cróce

comune in provincia di Caserta (32 km), 459 m s.m., 12,91 km², 524 ab. (rocchettani), patrono: san Vito (prima domenica di ottobre).

Centro esteso sulle pendici sudoccidentali del Monte Maggiore, nel Subappennino campano; sede comunale è Rocchetta. Forse di origine romana, come sembrano confermare i resti di un tempio dedicato a Minerva, nel sec. XIII fu feudo dei vescovi di Calvi, che vi eressero un castello. In seguito appartenne agli Stendardo, ai Marzano (sec. XV) e ai Carafa (sec. XVI). Del castello restano pochi ruderi, tra cui l'arco d'ingresso.§ L'economia è di tipo agricolo e silvo-pastorale. Alcune sorgenti di acque minerali sono sfruttate per l'imbottigliamento.

Media


Non sono presenti media correlati