Questo sito contribuisce alla audience di

Rode, Helge

poeta danese (Copenaghen 1870-Frederiksborg 1937). Rappresentante del movimento neoromantico e simbolista che si affermò in Danimarca come reazione al razionalismo di Brandes, si richiamò nella sua produzione a valori spirituali, religiosi e umani compiutamente espressi nelle liriche (Fiori bianchi, 1892; Poesie, 1896; Ariel, 1914; La rosa selvatica, 1931). Scrisse anche saggi (Rigenerazione della nostra vita spirituale, 1923; La rivolta dello spirito, 1928) e alcuni drammi (Figli del re, 1896; La fuga, 1909).

Media


Non sono presenti media correlati