Questo sito contribuisce alla audience di

Romanowski, Mieczysław

poeta polacco (Żuków 1834-Józefów 1863). Caduto nell'insurrezione del 1863, divenne il simbolo degli ideali indipendentistici. Erede della tradizione romantica, scrisse le liriche patriottiche Poesie (postume, 1883), il romanzo in versi imperniato sulle guerre svedesi La fanciulla di Sacz (1861) e il dramma Popiel e Piast (1862).

Media


Non sono presenti media correlati