Questo sito contribuisce alla audience di

Romentino

comune in provincia di Novara (8 km), 146 m s.m., 17,74 km², 4240 ab. (romentinesi), patrono: san Giovanni Battista (24 giugno).

Centro nella pianura novarese, posto fra il torrente Terdoppio e il fiume Ticino. Di antica origine (vi furono rinvenute sepolture dell'Età del Ferro e una tomba romana con suppellettili), è documentato dall'881. Appartenne all'episcopato di Novara, che nel 1201 ne investì i signori di Momo. A questi fu tolto nel 1438 dagli Sforza e infeudato poi ai Caccia.§ Nell'oratorio della Natività della Madonna, detto anche “di San Pietro”, è un affresco del sec. XV. La parrocchiale di San Gaudenzio fu eretta sul luogo di una precedente costruzione alla fine del sec. XVI e ampliata nella seconda metà del Settecento; conserva un bel pavimento a mosaico. La cascina Torre Mandelli fu una casa-forte rurale.§ L'economia si basa sull'industria, attiva nei settori tessile (cotone e seta), edile, meccanico (stampi per gomma e plastica), dell'abbigliamento e delle materie plastiche. L'agricoltura (cereali e foraggi) e l'allevamento bovino completano il quadro economico.

Media


Non sono presenti media correlati