Questo sito contribuisce alla audience di

Roverèlla, Aurèlio

cardinale (Cesena 1748-Bourbonne-les-Bains 1812). Diplomatico della Santa Sede, fu tra coloro (i cosiddetti “cardinali rossi”) che approvarono la politica religiosa di Napoleone Bonaparte e si fecero suoi interpreti presso il papa Pio VII, allora prigioniero a Savona.

Media


Non sono presenti media correlati