Questo sito contribuisce alla audience di

Ruttka o Ruttkay, Éva

attrice ungherese (Budapest 1928-1986). Sulle scene e sullo schermo da bambina, si affermò non ancora ventenne sostituendo la famosa Klári Tolnay nel Cigno di Molnár. Dal 1948 al Teatro Nazionale, entrò nel 1951 al Vígszínház (o Teatro della Gaiezza) restandone a lungo la primattrice. Interprete prestigiosa (anche alla radio e in televisione) di Molnár, eccellente Dame de Chez Maxim's di Feydeau, affrontò i personaggi più diversi, dal classico al moderno, dal comico al tragico. Lanciata nel cinema da Un bicchiere di birra chiara (1955) di F. Máriássy, ottenne i maggiori successi personali nella commedia Storia della mia stupidità (1965) di M. Keleti e nei drammi A mezzanotte (1957) e Viaggio attorno al mio cranio (1970) di G. Révész. Ha sostenuto inoltre parti principali o secondarie in molti altri film o telefilm.

Media


Non sono presenti media correlati