Questo sito contribuisce alla audience di

SDI

sigla dall'inglese Strategic Defense Initiative. Nome del progetto statunitense di difesa strategica, con ampio utilizzo di sofisticate tecnologie spaziali, annunciato dal presidente degli Stati Uniti R. Reagan nel marzo 1983. L'SDI prevedeva la realizzazione di una sorta di scudo spaziale capace di individuare e distruggere missili balistici intercontinentali lanciati contro il territorio degli Stati Uniti. Il progetto divenne presto noto con il nome di Star War. Da quest'ultimo è derivato l'ultimo programma, appoggiato teoricamente da B. Clinton e operativamente da completarsi nel 2010, per uno scudo spaziale denominato "National Missile Defense" (NMD). Nel 2000 Clinton, ormai alla fine del suo mandato, sospese ogni decisione, lasciando il problema al suo successore, G. W. Bush che già in campagna elettorale annunciò di voler proseguire nel progetto "scudo", rinunciando a buona parte delle armi nucleari di distruzione di massa per conseguire notevoli risparmi da dedicare alla realizzazione dello scudo spaziale antimissile. La realizzazione dello scudo è stata definitivamente confermata il 1° maggio 2001.

Media


Non sono presenti media correlati